Catalogo degli acciai

Le basi ferro – Carbonio

Le basi ferro Carbonio contengono una quantita importante di leghe (acciai e ghise) ripartite in famiglie e gruppi in base alle loro caratteristiche chimiche, fisiche e meccaniche.
Queste leghe vengono ampiamente utilizzate nell’industria, in particolare: Gli acciai al carbonio, Gli acciai non legati, Gli acciai legati, Gli acciai rapidi.

maggiori informazioni

Questi acciai vengono chiamati acciai martensitici poiche la loro struttura si modifica dopo un trattamento termico di tempra e rinvenimento dandogli, di fatto, delle caratteristiche meccaniche e dei livelli di durezza, anche molto elevati.
In base alle tipologie e ai criteri ricercati, queste leghe sopportano anche trattamenti termochimici di cementazione, di nitrurazione o di depositi sottovuoto ed elettrolitici.
Gli acciai inossidabili vengono utilizzati per la loro resistenza alla corrosione e sono suddivisi in tre gruppi principali:

Gli acciai inossidabili martensitici.
Gli acciai inossidabili ferritici.
Gli acciai inossidabili austenitici.

Ogni famiglia ha dei comportamenti diversi nei confronti delle forme di corrosione incontrate nell’ambito della loro utilizzazione.

Gli acciai inossidabili martensitici vengono utilizzati per le loro buone proprieta meccaniche dopo un trattamento termico di tempra e di rinvenimento, combinati ad una buona resistenza alla corrosione ed alle esposizioni all’ambiente.
Tuttavia sono sensibili alla corrosione puntiforme e hanno bisogno di condizioni di rifinitura accurate durante la preparazione.

Gli acciai inossidabili ferritici e austenitici resistono molto bene alla corrosione puntiforme, ma i livelli delle loro carat- teristiche meccaniche sono deboli poiche la loro struttura non si modifica durante la fase di tempra.

Il nostro catalogo vi permettera di avere delle informazioni generali riguardanti una serie di tipologie selezionate; ognuna di esse e specifica e reagisce a gamme di trasformazione definite.
Cio che ci si aspetta dai risultati non e dovuto sistematicamente alla composizione di una tipologia selezionata, ma anche alla qualita della sua preparazione ed alle condizioni di utilizzo e di impiego.
Per ulteriori informazioni e in caso di necessita, vi preghiamo di consultarci.

Polveri

Le polveri metalliche eleborate, destinate a diversi processi di produzione additiva, sono dei pro- dotti provenienti dalle tecnologie della metallurgia delle polveri.
Questi materiali vengono ottenuti tramite fusione e atomizzazione dei metalli molto puri.

Maggiori informazioni

L’atomizzazione del metallo liquido viene realizzata partendo da una torcia al plasma o tramite polverizzazione con gas neutro attraverso una boccola; nei due casi il metallo liquido in uscita dalla torre di atomizzazione si solidifica sotto forma di particelle sferiche.
La dimensione delle particelle metalliche solide e generalmente compresa tra 15 e 45 micron.
Le polveri metalliche per la produzione additiva si preparano con un laser tramite fusione di strati sottili successivi, o tramite deposito polverizzato.
I criteri di colabilita, densita, assenza di porosita e di omogeneita della materia sono essenziali per la buona qualita dei prodotti.

Alluminio e leghe di alluminio

L’alluminio e le sue leghe, comunemente chiamate «leghe leggere», vengono utilizzate nell’industria per l’eccellente
rapporto che hanno tra la loro densita e le loro proprieta meccaniche.
La densita delle leghe di alluminio e tre volte inferiore a quella di un acciaio al carbonio e 3,3 volte inferiore a quella del rame.

Maggiori informazioni

La loro conducibilita termica e notevole; e di 13 volte superiore a quella di un acciaio.
La loro conducibilita elettrica e molto buona, di circa il 63 % di quella del rame, ma e doppia per un metallo di peso equivalente.
Queste leghe hanno anche una buona resistenza alla corrosione dell’ambiente circostante.
Sono ottenute tramite processo di fonderia e possono essere trasformate tramite laminazione o fucinatura. Come gli acciai, sono classificate in famiglie e gruppi, secondo i criteri fisici meccanici ricercati per il loro uso.

Le principali famiglie sono:
Gli allumini non legati: famiglia 1000
Le leghe alluminio-rame: famiglia 2000
Le leghe alluminio-manganese: famiglia 3000
Le leghe alluminio-silicio: famiglia 4000
Le leghe alluminio-magnesio: famiglia 5000
Le leghe alluminio-magnesio- silicio: famiglia 6000
Le leghe alluminio-zinco-magnesio: famiglia 7000

Secondo le tipologie, le loro caratteristiche meccaniche possono essere ottimizzate con dei trattamenti termici di messa in soluzione, invecchiamento dopo tempra, e con trattamenti meccanici d’incrudimento, ma sono minime rispetto a quelle degli acciai e restano limitate.

(Riportarsi alla tabella degli stati metallurgici a fine catalogo)

Le caratteristiche meccaniche di queste leghe sono direttamente legate al loro modo di elaborazione e all’analisi dimensionale dei prodotti; si consiglia di prendere in considerazione questi parametri prima della preparazione di pezzi compatti.

LA 2017

LA 5083

LA 5083 CP

LA 7075

LA 7022

LA 7000 C

LA 7000 CP

Cuivre électrolytique

Laiton CuZn40Pb3

Laiton CuZn39Pb2

Bronze UE12P

Bronze NC4

Électrodes rodées CuA1 – 1500C
LAKAL

¿Acepta las condiciones de uso de sus datos (RGPD)?

«